• Terra di confine, ricca di storia, rocche e castelli
  • Natura incontaminata, escursioni in montagna, laghi di altura
  • Prodotti tipici e cucina tradizionale per un soggiorno rilassante

Tematiche
My Web

Comune gemellato con Czosnòw


Web Site Visits
 Sabato 29/4/2017
 Visite: 321333
 Oggi: 9

Il Cicolano dei briganti al muro

L'arresto (2 Novembre 1860)

Una parte della massa comandata da Di Giovanni arrestò Giovanni Scialaret di Mercato, Adeodato Papale di Fiamignano, Valentino Valentini di Petrella Salto e Andrea Di Pietro di Rieti, rinchiudendoli nelle carceri di Fiamignano. Rimasero in carcere diversi giorni e vennero liberati solo dietro pagamento di una somma stabilita dal Capitano Giuseppe Di Giovanni. La banda composta di 50 unità, lo stesso giorno saccheggiò la casa di Odoardo Martelli a Colle della Sponga portando via grano ed oggetti per un valore di circa 1900 ducati. Un'altra parte della massa nel paese di Corso entrò nella casa del notaio Giuseppe Valentini e rubò 10 ducati in contanti, oggetti d'oro e argento e diversa biancheria.

Autore: Michele Quercia - (Arezzo)

Pubblicata il 31/08/2006 alle ore 13:37