• Terra di confine, ricca di storia, rocche e castelli
  • Natura incontaminata, escursioni in montagna, laghi di altura
  • Prodotti tipici e cucina tradizionale per un soggiorno rilassante

Tematiche
My Web

Comune gemellato con Czosn˛w


Web Site Visits
 Sabato 19/8/2017
 Visite: 339017
 Oggi: 13

Il Cicolano dei briganti al muro

L'Arresto di Viola (13 Dicembre 1860)

Il Tenente della guardia nazionale Lolli avvisato che a Fiumata, in casa di Maria Rossetti, si trovavano dei ricercati, verso sera vi si rec˛ con tredici militi. All'interno stavano cenando Berardino Viola ed i fratelli Emidio e Giovanni Di Michele di S. Stefano di Riotorto. Dichiaratili in arresto Emilio, preso un coltello da un letto si lanci˛ contro il tenente. Il fratello Giovanni fingendo di separarli estrasse una pistola e spar˛ all'ufficiale che rimase illeso. Gli altri fecero fuoco contro Giovanni uccidendolo mentre il tenente scaric˛ la pistola verso Emidio il quale nonostante le ferite, riuscý a fuggire, saltando da una finestra. Il viola la stessa sera venne portato in carcere mentre l'ufficiale la sera successiva riuscý ad arrestare il ferito presso l'abitazione di S.Stefano.

Autore: Yelitza Altamirano Valle - (Per¨)

Pubblicata il 31/08/2006 alle ore 13:59